Viaggio Nel Mondo

Aci Trezza

mare Sicilia - Acitrezza

© gnuckx

Frazione della vicina Aci Castello, questo borgo sulla costa ionica della Sicilia ha decisamente superato il proprio comune di appartenenza per quanto riguarda fama e notorietà. Soprattutto grazie al capolavoro del Verismo letterario e di Giovanni Verga. Aci Trezza è infatti il teatro del romanzo I Malavoglia.

Oggi Aci Trezza è ben più del piccolo villaggio di pescatori dove sorgeva la Casa del Nespolo (aperta al pubblico e sede del museo verghiano), ma una località turistica di mare, bella e di grande attrattiva. Perfetta per le famiglie e amata dai giovani che la affollano nelle sue serate vitali ed animate ma non eccessivamente caotiche. Tante pizzerie e locali aperti in un borgo nato nel Settecento e ricco di testimonianze storiche, come i resti degli antichi bastioni che un tempo pattugliavano la spiaggia ed il porto, uno dei più belli della costa e sede di diversi club nautici.

Aci Trezza è soprattutto un paese di grande vitalità e iniziativa. Tra le mille feste, quella del Padellone, in luglio, sagra del pesce che detiene da anni il guinness per la più grande frittura del mondo. Un piccolo ma amatissimo carnevale con i classici carri allegorico grotteschi, frequentatissimo soprattutto dai siciliani. La pantomima del u pisci a mare, rievocazione di un antico rito propiziatorio di pescatori.

La costa e lo ionio cristallino sono caratterizzati dal simbolo principale di Aci Trezza: i faraglioni dei Ciclopi, che leggenda vuole si trovino lì, al largo della spiaggia cittadina, da quando il gigantesco Polifemo li scagliò contro la nave di Ulisse in fuga. Fa parte delle saghe omeriche anche la vicina isola Lachea, oggi riserva naturale e piccolo museo di architettura naturale, con le sue curiose formazioni di basalto e argilla. Secondo la tradizione è infatti la famosa isola delle capre dell’Odissea.

La spiaggia

Aci Trezza ha una sola spiaggia, ma che vale davvero la pena. Nera, per la sua origine vulcanica, fatta di ghiaia e accompagnata da scogli altrettanto scuri, gode di un fondale magnifico che mette ancor più in risalto la limpidezza dello ionio della costa orientale di Sicilia. Senza contare la bellezza dei faraglioni dei Ciclopi proprio di fronte alla spiaggetta.

,