Viaggio Nel Mondo

Acireale

Acireale

© Giovanni Caruso

In provincia di Catania, ai piedi dell’Etna, Acireale è una delle più belle città di mare della Sicilia, in un contesto di grandi bellezze naturali e famosa sin dai tempi della Magna Grecia per le proprietà termali delle acque sulfuree.

La vicinanza dell’Etna e il fascino magico della montagna di fuoco caratterizzano ovviamente la città, base di partenza per le escursioni verso il cratere, fra gli agrumeti odorosi che ne coprono le pendici. Acireale però ha molto altro da offrire. Città d’arte, ricca di storia e patria del Barocco siciliano, con la meravigliosa Piazza del Duomo. Tra le chiese notevoli, merita senz’altro una visita anche quella di San Sebastiano, patrono del paese, con le sue dieci statue di personaggi del vecchio testamento e gli affreschi del pittore Paolo Vasta.

Una visita imperdibile, risalendo le pendici dell’Etna, è quella della riserva naturale della Timpa, antica sede del primo insediamento Greco attorno al vulcano, spazzato via dalle eruzioni. Oggi questo altipiano a gradinate è uno degli esempi più floridi della fecondità dei terreni lavici, con la sua fitta vegetazione incontaminata.

Acireale è anche famosa per il suo Carnevale, che affianca ai classici carri di cartapesta i carri infiorati, grandi strutture di metallo ricoperte di fuori a formare i vari personaggi del tema annuale.

Le spiagge di Acireale

E’ una costa bella ed ondulata quella di Acireale: verdissima di palmizi e di aranceti. Molte le ville e le abitazioni, ma non a sufficienza da renderla vittima di una cementificazione eccessiva o nasconderne la bellezza. Per godere della risacca e del mare limpido di Sicilia, la spiaggia più bella è quella del Mulino, nella zona della riserva della Timpa. Ci si arriva grazie ad un sentiero che scende dal piccolo borgo marinaro di Santa Maria la Scala. In tutta questa zona, bellissima per le passeggiate sulla costa, ci sono diverse spiaggette di sabbia, incorniciate dalla folta vegetazione.

,