Viaggio Nel Mondo

Pozzallo

In provincia di Ragusa, città da cui dista 38 Km, Pozzallo conta circa 20 mila abitanti e costituisce uno dei punti più meridionali d’Italia, dopo Lampedusa e Linosa. Sole e mare sono le parole che meglio si associano a questo borgo risalente all’epoca bizantina, depredato da pirati e arabi – destino comune a quasi tutte le località siciliane – e con un trascorso da centro commerciale per via del suo attivo porto. Oggi Pozzallo non è che una tranquilla località di mare che si accende di vita d’estate, circondata da una pianura coltivata a ulivi e con un meraviglioso affaccio sul Mediterraneo, a 100 Km dall’isola di Malta.

La città

Il piccolo centro storico di Pozzallo è noto come “città terrazza sul Mediterraneo” ed è l’unico comune del ragusano bagnato dal mare. Conserva architetture religiose e civili di un certo pregio. Tra le prime, la Chiesa di Santa Maria di Portosalvo (1746) al cui interno l’attenzione si concentra sull’altare maggiore e il fonte battesimale, e la Chiesa Madre (1876), dedicata alla Madonna del Rosario e nella quale, questa volta, degno di nota è il pulpito ligneo realizzato nei primi del Novecento. La sede del comune e della biblioteca civica, rispettivamente Palazzo Giorgio La Pira in stile liberty e Villa Tedeschi di impronta neoclassica, sono certamente da visitare così come il monumento simbolo della città, raffigurato anche nello stemma araldico: Torre Cabrera. Originaria del 1429, fu ricostruita quasi completamente dopo il disastroso terremoto del Val di Noto del 1693 e oggi si erge maestosa sulla spiaggia di Pietre Nere.

Le spiagge di Pozzallo

Pozzallo vanta un litorale sabbioso e dorato, con fondali bassi e acque limpide. La spiaggia più gettonata è quella urbana di Pietre Nere, riparata dal vento, libera e attrezzata e frequentata da mattina a sera dagli stessi abitanti del centro. È l’ideale per chi è alla ricerca di un po’ di divertimento da spiaggia, per via dei campi da beach volley e dei locali sul lungomare. La spiaggia di Raganzino è invece più tranquilla e si trova appena fuori Pozzallo così come quelle di Scivolo, anch’esse decisamente meno affollate.

La Sagra del pesce

Evento clou dell’estate pozzalese è la Sagra del pesce che, ripresentandosi puntuale ogni anno dal 1967, è uno degli appuntamenti gastronomici più antichi e importanti di Sicilia. Nella prima decade di agosto, per tre giorni, Piazza delle Rimembranze si trasforma in un ristorante a cielo aperto dove vengono serviti succulenti piatti a base di pesce fresco della tradizione isolana. L’attrazione della sagra è l’enorme padella del diametro di 4 metri che, deposta su un fuoco di dimensioni ugualmente ragguardevoli, frigge quintali di pesce per tutte le giornate di evento, tra musiche popolari e arte di strada.

Dintorni

Oltre al capoluogo Ragusa, da Pozzallo si raggiungono in pochi minuti di auto anche le città di Ispica, percorrendo la SP 45, e di Modica, centro barocco Unesco che si raggiunge dopo 18 km percorrendo la SP 45. Dal porto di Pozzallo i traghetti della linea Virtu Ferries, compagnia maltese, conducono in meno di due ore di navigazione alla Valletta, capitale di Malta il cui centro storico è stato riconosciuto patrimonio dell’umanità.

Come arrivare

In auto: percorrere la A18 fino a Rosolini, proseguire sulla SS 115 seguendo le indicazioni per Ispica e successivamente sulle SP 46 fino a Pozzallo.
In treno: la stazione di Pozzallo si trova lungo la linea Siracusa-Ragusa.
In aereo: la cittadina dista 114 Km dall’Aeroporto di Catania-Fontanarossa e 60 Km dall’Aeroporto minore di Comiso.

,